Reportage

LA PASSIONE METEO AL SERVIZIO DELLA COLLETTIVITA'

PROGETTO MEZZANE - 8 GIUGNO 2016 – PRIMO TEST DEL SISTEMA

A cura di Simone Buttura e Massimo Merzari

Il Mezzane è un corso d’acqua a regime torrentizio che vede raramente la presenza di deflussi idrici all’interno del suo alveo. Ha un bacino imbrifero modesto di circa 50 km2 ed è quindi particolarmente sensibile ai temporali intensi ma di breve durata.

Tra la notte di domenica 22 e lunedì 23 maggio 2016 sul nord Italia si avvicina aria più fresca di origine Atlantica che interagendo con l’aria più mite preesistente da vita a una cospicua attività temporalesca su gran parte del nord Italia e dunque anche sul veronese. Il veronese viene colpito poco dopo le ore 12 quando una linea temporalesca (squall line) prende vita sulla pianura lombarda e si sposta verso nord est. Più tardi in serata grazie all’aria fredda in quota e al riscaldamento del terreno avvenuto nel pomeriggio prendono vita altri temporali che seppur più localizzati portano alla formazioni di fenomeni intensi. Di seguito alcune foto prese dal forum fatte da Massimo M. e Spantax.

Foto scattate tra Sommacampagna e Custoza

3

 

La perturbazione ha portato neve sui lessini e sul Baldo. In particolare nei lessini orientali la neve è scesa fino ai 1.200 metri nella mattinata. Sul Baldo la quota neve è stata decisamente più alta e intorno ai 1.500 metri.

Dsc08780rid

Sottocategorie

Racconti degli eventi meteo e delle stagioni più significative.

Le foto più belle degli eventi meteo più significativi