Siamo giunti ai 2/3 dell'estate meteorologica e mi sembra giusto fare il punto su come è andata fino a questo momento la stagione in essere. Soprattutto le persone che conosco mi parlano di un'estate spesso zoppicante, che non decolla, sarà vero?

Guardando i dati a nostra disposizione l'anomalia è negativa soprattutto rispetto alle medie dell'ultimo decennio che spesso ci ha abituati ad ondate di caldo fuori norma e prolungate, se però si vanno a guardare le medie di riferimento classiche si noterà subito che l'estate sta trascorrendo in media o leggermente sopra.

Andiamo per ordine, se utilizziamo come media di riferimento il decennio 2001/2010 fino a questo momento l'estate risulta sotto la media tra il mezzo grado ed il grado. Se la media di riferimento usata comprende gli ultimi 25 anni l'estate risulta all'incirca in media (mi scuso fin da subito se tralascio il decimo).

Se invece la media di riferimento usata è quella classica 61/90 l'estate fino a questo punto risulta leggermente sopra media all'incirca di mezzo grado.

Finora non sono state raggiunte punte record di caldo, in tal senso i dati di Meteo4/MeteoVeneto parlano chiaro, le temperature massime di tutta la stagione si aggirano sui 33/35°, toccati tra l'altro in poche occasioni, ben lontane dai fasti dello stesso periodo in esame del decennio 2001/2010 che spesso ci ha proposto valori massimi stagionali sui 36/38°.

La causa di tutto ciò va ricercata in un anticiclone africano poco predominante, che anche nella versione ibrida azzorriano-africano ha dovuto cedere dopo pochi giorni di presenza il passo alle interferenze nordatlantiche che in questa stagione si sono fatte sentire spesso