Stampa
Reportage
Racconti Meteo

Temporali anche grandinigeni e fulminazioni spettacolari hanno animato il sabato sera. Giornata serena la domenica con temperature massime calate anche di 8/10°. Le temperature più basse dell’ultimo mese si sono registrate stamattina.

Spesso i vari modelli di previsione GM e LAM avevano illuso, chi segue quotidianamente la meteo, che ci potesse essere un brusco stop all’estate. Tali illusioni derivavano dal fatto che la pioggia e il calo termico previsti venivano spesso sostituiti da ondate di caldo ancor più intense.

 

Dopo 20 giorni di previsioni illusorie ecco che sabato sera sulla nostra regione si è avuto un vero e proprio festival dei temporali, annunciati da improvvise bufere di vento e fulminazioni in avvicinamento.

 

Dalle ore 20 in poi sono iniziati i primi temporali, che sono stati di forte intensità in alcune zone della pedemontana vicentina e trevigiana, nelle zone centrali del veneziano, e in una zona abbastanza vasta del Veneto formata dai lembi meridionali del veronese e del padovano e dall’alto Polesine.

Proprio in quest’ultima zona nella notte tra sabato e domenica, in un territorio che comprende i comuni di Castelbaldo, Merlara , Urbana, Terrazzo, Villa Bartolomea, Castagnaro, Badia Polesine e Giacciano è caduta anche la grandine provocando non pochi danni alle colture tipiche della zona come mele ,pere e granoturco oramai giunti a maturazione.

Spettacolari in svariate zone della regione le fulminazioni che in alcuni momenti della serata sono riuscite ad illuminare il cielo a giorno.

Vale la pena citare le località che hanno superato i 40 mm nella sola giornata di sabato: Crespano del Grappa(MeteoVeneto) 142.2mm,Cima Grappa 76.2, Feltre Celarda 75.6 ,Crespano del Grappa(Arpav) 54.6, Roncade 50.4, Mira 46.4, Breganze 43.6,Masi 40.6mm.

Altre località hanno raggiunto i 40 mm, essendo stato un peggioramento a cavallo tra il sabato e la domenica bisogna sommare le precipitazioni dei 2 giorni, cito alcuni accumuli: Trecenta 33.4 + 6.8 mm, Castelnovo Bariano 34.8 + 8.6 mm.

Il calo termico che si è avuto è stato davvero notevole, nella giornata di sabato molte località registravano temperature massime comprese tra 30° e 34° mentre nella giornata di ieri molte località hanno toccato picchi massimi compresi tra 24° e 28°.

Nella mattinata odierna il fresco si è fatto sentire maggiormente, molte stazioni hanno registrato una minima parziale sotto i 17° e in alcune zone la temperatura è scesa sotto i 15°: queste temperature sono le più basse dell’ultimo mese.

L'articolo nasce dalla collaborazione de "Gli Estremi di Meteo4" con Serenissima Meteo