Stampa
Reportage
Racconti Meteo

Un buongiorno a tutti i lettori di Meteo4.

Previsto ampiamente da qualche giorno è arrivato sulla nostra regione una perturbazione(Curiosità: si chiama Berthold) dalle caratteristiche primaverili che ha prodotto una buona piovosità nella pianura ed ha fatto nevicare sulle nostre montagne sopra i 1000/1200 m, localmente anche più in basso di tale limite.

Le zone più favorite dal peggioramento sono state quelle montuose , della fascia pedemontana e della pianura settentrionale: le perturbazioni coadiuvate da correnti di libeccio o di scirocco solitamente vanno a favorire tali aree per l'impatto (stau) correnti stesse sui rilievi. Più bassi gli accumuli sul Veneto meridionale. Cito i dati di rilievo di ieri: Faloria 116 mm, Villorba 70.2, Breda di Piave 69.2 mm. Tra 35 e 60 mm l'accumulo in diverse zone montuose  e della fascia centro-settentrionale della pianura, tra 15 e 35 mm nella fascia centro-meridionale. Inferiori a 15 mm gli accumuli nelle località costiere del Veneto meridionale e nella fascia più settentrionale delle Dolomiti.

Ottima la nevosità che si è avuta nelle zone montuose, già tra martedì e ieri a mezzogiorno molte località toccavano già i 20 cm di accumulo. Il prossimo bollettino Arpav/Centro Valanghe di Arabba avrà valori nettamente superiori