La settimana scorsa la nostra penisola è stata colpita da una bordata artica che al centro-sud ha prodotto nevicate fino a bassa quota per effetto stau dei venti nord-orientali, per giorni il nord è rimasto a guardare, comunque al mattino ci sono state delle leggere gelate mentre di giorni in qualsiasi caso le temperature non hanno superato i 10°, fatto sta che per molti nordestini, soprattutto basso veneti,la fiondata fredda è stata un pò deludente per chi si aspettava di avere minime record per il periodo. Ad evento concluso ecco che l’aria fredda arrivata nei giorni scorsi ha fatto il suo dovere, martedì mattina infatti in pianura si sono avute minime ampiamente sotto lo 0°, in qualche caso è stata eguagliata la minima annuale, registrata a gennaio per colpa di un non-inverno.Riporto qui sotto alcuni dati Arpav e Meteoveneto relativi alle minime di ieri martedì 20 novembre:Galzignano -5.8°, Agna -4.2°,Balduina -4.1°, Ponte Zata -3.8°, Merlara, Arcole e Roverchiara -3.7°, Noventa vicentina e Ca’Oddo -3.6°, Montagnana -3.5°. Molte altre stazioni hanno comunque attorniato la minima tra -2° e -3°, Bresega con i -2.7° registrati ieri mattina eguaglia la minima annuale registrata il 27 gennaio, Merlara con – 3.7° sfiora di un soffio i -3.9° di minima 2007.L’inversione termica ha fatto quindi il suo dovere portando ad avere minime di tutto rispetto per il periodo, ancora una volta le stazioni situate sui colli hanno registrato minime sopra lo 0°, la minima è stata registrata a Este/Calaone, 69 m slm con 0.7°