Da Malga San Giorgio sono andato fino a cima Malera, il tempo è stato splendido, con sole accecante e temperature tra i -2°C e i -4°C (secondo il termometro della mia auto)..Il fatto è che è chiaro come sia piovuto, e tanto, anche alle quote medio-alte. Direi che a 1500m siano caduti sì e no 2-3 cm di neve fresca comunque a disastro compiuto, ovvero dopo la pioggia a evento ormai terminato. Accumuli maggiori ovviamente mano a mano che si sale, comunque contenuti, attorno ai 15 cm verso i 1800-1900m di quota. Neve pura e secca per tutto l'evento è caduta solo oltre questa quote, ovvero sul Carega e sui monti circostanti, dove stimo accumuli anche di mezzo metro. In lessinia comunque è stato un vero disastro, la pioggia, intensa, ha appesantito molto la neve che si è visibilmente accasciata, gli accumuli sono di molto minori a quelli che ho visto 5 giorni fa negli stessi luoghi, addirittura ad occhio sembra mezzo metro o più di neve in meno in spessore. Nonostante la pioggia la gran quantità di neve caduta durante la stagione fa comunque ancora bella mostra di sé!

Dal passo del Branchetto verso San Giorgio...
     

Sul Malera verso il gruppo dello Zevola-Terrazzo...
  

Il Lago di Garda in lontananza...

Il Monte Plische (m.1991)...

Panorama verso SE, La Val d'Illasi vista dalle creste del Malera...

Le creste...

Cima Trappola (m.1865)...

Il Monte Zevola (m.1976)...

Passo della Zevola (m.1799)...

Verso il gruppo del Carega, il Monte Obante (m.2020)...

Neve visibilmente accasciata...

I primi segnali della primavera...

Io quì vedo il profilo di una scimmia...voi no?? Laughing

Piccole slavine in atto...

                                                                                                                Fabio Vr ( Estremi Meteo4 )