Ecco un pò di foto della mattina del 13 Gennaio
Premetto che il lago di Fimon, a meno di 10km dal centro di Vicenza, è completamente ghiacciato in tutta la sua superficie, anche al centro.

Iniziamo con una veduta verso SE: sullo sfondo il campanile di Villabalzana (344m).

  

Veduta verso est: in mezzo si intravede il presepio...

Zoomata sul presepio...

Vista verso NE: in secondo piano le case del Tormeno (fraz. di Vicenza) e sullo sfondo il monte Grappa...

Proseguiamo con dei pesci intrappolati sotto il ghiaccio...

Altra vista verso Villabalzana...

Ed ecco la parte più chiusa del lago: sono andato oltre la barca a piedi, e il ghiaccio non dava alcun segno di cedimento. Comunque quasi ogni anno in questa parte del lago si riesce tranquillamente a pattinare...

Vista terra-terra, anzi, ghiaccio-ghiaccio biggrin.gif

Ed ora addentriamoci insieme verso la gelida valle di Fimon: qua siamo all'imbocco, sotto il bivio per Lapio, all'inizio della strada che sbuca a Fimon, passando per Covolo...

Sopra c'è il crinale che sale a Lapio, Soghe e San Giovanni In Monte...

Vista verso i 400m del Mottolone e del paese di San Gottardo (408m)...

 Ora saliamo ai 408m di San Gottardo, e diamo uno sguardo alla pianura verso Brendola-Montecchio-Arzignano, coi Lessini vicentini sullo sfondo...

Il viaggio volge al termine, ma prima di tornare a casa non potevo non scendere per le Acque di sant'Agostino, probabilmente la zona più fredda dell'intera pianura (sotto i 50m s.l.m.) veneta..

Da notare la galaverna sulle piante...

Infine ecco il glacio-nevato di casa mia: verso la strada c'è una lastra di ghiaccio larga circa mezzo metro, poi chiazze di neve marmorea, e poi la brina che si accumula da martedì...

                                                                                                                      Marco Vezzaro ( Estremi Meteo4 )