Nuove notizie

 

                                                L'Associaizone "Estremi di Meteo4" Verona è lieta di presentare:
                  Una vita per la meteorologia a Verona

                           Celebrazione in onore di Emilio BellaviNell’80° compleanno a 60 anni dalla inaugurazione dell’osservatorio meteorologico Meteo4

 
Evento organizzato da:
 
                        Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere - Verona
                                 Associazione “Estremi di Meteo4” – Verona
                                  In collaborazione con il progetto FORALPS
 
                                            Verona, Martedì 22 Gennaio 2008
                              Palazzo Erbisti (sede Accademia), via Leoncino, 6
 
 

Deboli piogge ad iniziare da mercoledì sera sui settori prealpini, con locali nevicate a quote ancora medio-basse per aria fredda nelle vallate, in rapido aumento dalla notte a quote prossime ai 1800m circa
Giovedì l'arrivo di aria umida e mite dai settori meridionali provocherà un'episodio di maltempo, con piogge diffuse, specie sui settori prealpini, più intense su quelli occidentali e centrali con quantitativi di pioggia che potranno anche superare i 50-60mmmm sulle zone Lombarde esposte a Stau da mezzogiorno.
Venerdì e Sabato intense piogge, anche temporalesche sabato con l'arrivo di aria più fredda dovuta al passaggio di un primo fronte che valica le alpi, nevicate in calo fin verso 1500m; stato di attenzione per fenomeni intensi e persistenti, venerdì sui settori soggetti a intenso stau da SSE (prealpi veronesi/prealpi vicentine/prealpi trevigiane/trentino/bellunese), sabato anche sul friuli
Domenica instabilità residua sul friuli e rilievi orientali
Lunedì un fronte gelido proveniente dalla Siberia scavalca le alpi; peggiora velocemente il tempo dai settori alpini e prealpini verso le pianure e coste, nevicate in rapido calo fino a quote collinari e pianeggianti, specie sui settori orientali; possibili episodi di bora scura, specie su friuli orientale e coste con neve fin sul mare.

Il post è visionabile integralmente qui:  

Zampata fredda

Ennesima giornata soleggiata con valori estremamente gradevoli su Veneto, Trentino ed Emilia
Giornata speculare a quella di ieri meteorologicamente parlando 
I valori mattutini sono stati ovunque compresi tra +2°/+6° a seconda se parliamo di  temperature registrate in campagna o in città
Temperature pomeridiane ovunque inferiori ai +18° umidità intorno al 60% e debole brezza da ovest
Da domani il tempo subirà un parziale cambiamento con nuvolosità in aumento ma temperature che resteranno sui valori odierni
 Seguite gli aggiornamenti in tempo reale su
http://www.meteoveneto.com/stazionimv.php
Ore 9:30 di Domenica 28 Ottobre 2007 

Domenica mattina all'insegna dei cieli grigi e foschia dopo una notte passata con banchi di nebbia alternati a momenti di visibilità maggiore. Nelle prossime ore è atteso un miglioramento delle condizioni meteo con schiarite sempre più ampie a partire dalle zone più a Nord della Regione. In serata possibili nuove formazioni di nebbie sulle basse pianure.

Ecco nel dettaglio i la nuvolosità sul Nord-Italia alle ore 7:45 di Domenica 28 ottobre.
 
Come al solito vi invitiamo a seguire il peggioramento sul nostro forum e sulla nostra rete di stazioni Meteoveneto.com  
Domani è atteso un sensibile peggioramento delle condizioni atmosferiche
su tutte le regioni settentrionali italiane causato dall'attivazione di correnti meridionali cicloniche a quote medio-alte su tutte le nostre regioni.
In particolare è estremamente probabile la risalita di aria molto umida e perturbata di estrazione Adriaitca all'incirca intorno ai 1500m d'altezza, ( Low Level Jet ) in movimento dalle zone costiere fin su quelle prealpine dove l'ostacolo orografico favorirà intense piogge.
Su entrambi questi settori regionali saranno possibili piogge localmente anche molto intense ed a carattere diffusamente temporalesco. 
I venti al suolo si disporranno generalmente dai quadranti di NE, intensi su tutte le coste e la pianura Veneta 
Sempre per quanto la Laguna Veneta il peggioramento avverrà in concomitanza con il fenomeno dell'acqua alta, alimentato dalla forte ventilazione a livello del mare che spingerà l'acuqa verso la costa, aumentando così gli inevitabili  disagi.
Quota neve in deciso rialzo e fin verso i 2000mslm nelle zone prealpine regionali, un pò più in basso  su Trentino e Dolomiti.
Come al solito sul nostro forum e sulla nostra rete di stazioni MeteoVeneto troverete  tutti i dettagli e gli aggiornamenti in "real time" per il peggioramento.
Particolare del Meteogramma previsto pe rle Prossime 72 ore dal modello NMM per Mestre ( Ve )