Stampa
Nuove notizie
L'aggiornamento odierno dei modelli matematici di previsione, sul pegioramento atteso per Venerdì, non farà certo la felicità degli sciatori e dei gestori degli impianti di sport invernali.
Innazitutto si tratterà di un fronte perturbato ababstanza debole e veloce ma sopratutto conterrà e sarà preceduto da aria molto mite, confinando così la neve fin oltre  i 1800m sulle prealpi e sui 1500m sulla barriera alpina.
Purtroppo tale perturbazione giungerà dopo due giornate, quelle di Martedì e Mercoledì, molto calde in quota anche grazie alla componete favonica che scenderà dalle Alpi settentrionali.
Addirittura nella notte tra Mercoledì e Giovedi lo zero termico potrebbe spingersi sin verso i 2800mslm nelle Alpi e Prealpi centrali!
Nella webcam il monte Cavallo ( Bz ) 2176m  da: Rosskopf.com