Deboli piogge ad iniziare da mercoledì sera sui settori prealpini, con locali nevicate a quote ancora medio-basse per aria fredda nelle vallate, in rapido aumento dalla notte a quote prossime ai 1800m circa
Giovedì l'arrivo di aria umida e mite dai settori meridionali provocherà un'episodio di maltempo, con piogge diffuse, specie sui settori prealpini, più intense su quelli occidentali e centrali con quantitativi di pioggia che potranno anche superare i 50-60mmmm sulle zone Lombarde esposte a Stau da mezzogiorno.
Venerdì e Sabato intense piogge, anche temporalesche sabato con l'arrivo di aria più fredda dovuta al passaggio di un primo fronte che valica le alpi, nevicate in calo fin verso 1500m; stato di attenzione per fenomeni intensi e persistenti, venerdì sui settori soggetti a intenso stau da SSE (prealpi veronesi/prealpi vicentine/prealpi trevigiane/trentino/bellunese), sabato anche sul friuli
Domenica instabilità residua sul friuli e rilievi orientali
Lunedì un fronte gelido proveniente dalla Siberia scavalca le alpi; peggiora velocemente il tempo dai settori alpini e prealpini verso le pianure e coste, nevicate in rapido calo fino a quote collinari e pianeggianti, specie sui settori orientali; possibili episodi di bora scura, specie su friuli orientale e coste con neve fin sul mare.

Il post è visionabile integralmente qui:  

Zampata fredda