Il vecchio uragano Helene declassato a depressione tropicale è in avvicinamento al Regno Unito e presto verrà riassorbito dal flusso zonale occidentale (westerlies) scomparendo completamente. Da queste mappe possiamo evidenziare come una depressione tropicale si distingua da quelle extra-tropicali che in genere interessano le nostra latitudini.

SatModrid

La depressione tropicale non è governata dallo scontro di un fronte freddo con l’avvezione calda ma dai moti convettivi che avvengono all’interno di una enorme bolla d’aria calda presente sia nei bassi strati sia in quota. Questa bolla è evidente nell’altezza del PVU che rappresenta più o meno la tropopausa, nella temperatura potenziale equivalente a 850hPa e nella temperatura a 500 hPa.

Trop Geopot e P0

Trop T500hPa

Trop Theta850hPa

Trop PVU

 

 

Di seguito è invece mostrato un esempio di depressione extra-tropicale che fa riferimento al 12 ottobre 2017. In questo caso il centro di bassa pressione è guidato dal fronte polare d’aria fredda che interagisce con un’avvezione calda. Tuttavia, l'avvezione calda non coincide con il centro depressionario ma lo anticipa, cioè il baricentro della massa d'aria calda (fronte caldo) è situato centinaia/migliaia di chilometri più a est del centro depressionario. In corrispondenza del centro depressionario è inoltre evidente una forte discontinuità dell’altezza troposferica (PVU) a demarcare appunto le diverse masse d’aria che interagiscono generando la depressione.

Geopot e P0T500hPa

Theta850hPa

PVU