Climatologia

Sezione dedicata al clima e ai cambiamenti climatici in atto.

Eh sì cari ragazzi, con una certa soddisfazione si può affermare che la fine di settembre-inizio ottobre 2007, periodo che può essere fondamentale per sviluppare sui ghiaccai alpini un accumulo di qualità, capace di resistere egregiamente alle aggressioni del sole nella prossima stagione ablativa del 2008, è stato un periodo sostanzialmente positivo e sicuramente ha portato decorosi accumuli nevosi che, oltre i 2700-2800 metri, specie nei versanti in ombra, sono riusciti a resistere alla scaldata di questo inizio di ottobre.
Cerchiamo di fare una stima di ciò che può essere rimasto sul ghiacciaio della Marmolada alla luce di questa immagine di oggi pomeriggio, tratta dalla webcam dell'Arpav sita a Porta Vescovo

 

 
EMERGENZA AMBIENTE.
Gli scenari emersi dalla conferenza di Roma coincidono
con quanto si registra in Veneto.
Come confermano i tecnici dell’agenzia regionale.


 

Aggiornamento delle ore 18.00 di Domenica 16 Settembre 2007

  

Particolare della rete Meteo4/Meteoveneto www.meteoveneto.com

Bel tempo nella giornata odierna su tutto il settentrione Italiano, con locale nuvolosità e nubi basse nella prima parte della giornata sul settore orientale e rilievi, con temperature assai gradevoli, superiori ai 27/29°C.
Nella notte le temperature minime sono state abbastanza elevate su tutto il territorio, generalmente sui 16/17°C in campagna, con valori più elevati sul settore costiero.
Nelle prossime ore la situazione atmosferica resterà improntata ad una generale stabilità,
che subirà un profondo cambiamento perturbato nei prossimi giorni, con precipitazioni, anche abbondanti, e temperature in sensibile diminuzione.
Avvisiamo tutti i nostri lettori che nel fine settimana il forum ed il sito verranno chiusi per un paio di giorni,
per consentire il trasferimento del dominio su un nuovo server.
Forum e sito riamarranno temporaneamente disponibili solo per la consultazione.
Ci scusiamo con tutti per il contrattempo e a presto!
Eccomi quì insieme a voi tutti.

Da parecchio tempo vi seguo nella vostra attività di appassionati di meteorologia e climatologia non solo veronese.
Sono contento di far parte del Forum di Meteo 4 che ho fondato, insieme con Emilio, nel 1948.
Ci siamo incontrati quando facevamo la terza ginnasio Maffei, dato che la scuola media non esisteva ancora.
Ci eravamo accorti di avere la stessa passione per i cambiamenti di tempo e, con i pochi mezzi che avevamo a disposizione, un termometro
massima e minima, un igrometro, un pluviometro, cercavamo di compiere le prime osservazioni alle ore sinottiche 0800 1400 1900.
A quei tempi eravamo guardati più o meno come bestie rare e spesso venivamo interpellati se era vero che il tempo stava per cambiare
perchè alla nonna facevano male i calli...

 

 Care amiche e amici del forum,in questa splendida mattinata d'agosto ho appena inserito i dati del gennaio 1985 a Verona,
secondo l'osservatorio del meteo4 di E.Bellavite.
Come sempre la preziosa precisione del nostro Emilio,potrà togliere molti dubbi sull'evoluzione di quello che rimane,
probabilmente, il periodo più interessante ed affascinante degli ultimi 30anni.

BrugnoliApro questo lungo intervento per ringraziare con tutto il cuore il prof. Angelico Brugnoli (cofondatore assieme ad Emilio Bellavite dell'osservatorio Meteo4 nel 1948 ) per la squisità genersità mostrata anche oggi in occasione del nostro odierno incontro. Nel particolare il professore si è mostrato molto attento e partecipe alla nostra vita associativa, manifestando a più riprese tutto il suo entusiamo per il nostro gruppo e per il nostro modo di lavorare e di crescere insieme. Come ulteriore, graditissimo, segno di disponibilità e totale fiducia nei confronti del nostro gruppo il professore ha voluto donare alla nascente biblioteca associativa i seguenti volumi: